Papassini Vegan

100_7797fr

Hello everyone!

Today I want to introduce to you another recipe from Sardinia: the Papassini!

These biscuits are a typical dish  famous all around Sardinia, they are prepared mainly in November for “the day of the dead” ( 2 November) or during Christmas and Easter holidays.

This is the first time I prepared and veganize them but the result is absolutely amazing. I took inspiration from this ancient recipe that is without eggs. I love them and I think they are better than the original version, my son is agree with me. 😀 I hope you like them.

Ingredients ( for about 35 biscuits)

300 gr flour

100 gr vegan fat spread

100 gr cane sugar

80 ml no dairy milk

120 gr walnuts

50 gr almonds (I used ground almonds)

120-150 gr raisin

1 tbsp almond extract

1 orange zest

1 tsp baking powder

optional: anise flavour or anise liqueur to taste ( I didn’t use it because I don’t like anise)

For the glazing:

150 gr vegan icing sugar (pay attention because not all the labels are vegan, some contain egg powder )

1 1/2 tbsp of boiling water

optional: 1/2 lemon juice (about 2 tbsp)

sugar strands to taste

Method:

  1. Rehydrate the raisin in water for 30 minutes.
  2. Preheat the oven to 200 °C
  3. Sift the flour in a bowl and add the cane sugar and the vegan fat spread. Knead well with your hands until the dough is crumbly. (1)
  4. Drain the raisin and add it into the bowl. Add also the walnuts, the almonds,the almond extract, the baking powder and the orange zest. Knead again. (2)
  5. Pour the water, little by little, and continue to knead until the dough is compact and consistent. (3)
  6. Share the dough in four part and  on a floured surface roll each part into a cylinder. (4)
  7. Press the cylinder with your hands until it is 1 cm thick. Cut the dough in pieces with a knife. (5)
  8. Put the biscuits on a baking tray lined with baking paper and bake for about 15 minutes (don’t worry if the biscuits are soft, they’ll become hard when cooled.
  9. Prepare the icing: sift the icing sugar in a bowl and add the boiling water (and the lemon juice if you want). Whisk well until you have a homogeneous mixture a bit sticky. (6)
  10. Dip a face of each biscuit in the icing and decorate it with sugar strands. Let it stand until the icing is hard
  11. Enjoy!

100_7799

***************************************************

100_7803gt

Ciao a tutti!

Oggi voglio presentarvi un’altra ricetta sarda: I papassini.

Questi biscotti sono un tipico piatto molto popolare in Sardegna, vengono preparati principalmente a Novembre ( per il giorno dei morti) o durante le festività natalizie o pasquali.

Questa è la prima volta che li ho fatti in casa e veganizzati ma il risultato è sorprendente. Secondo me sono anche più buoni della versione originale e anche il mio bimbo è d’accordo con me. Ho preso ispirazione da questa antica ricetta dove non vengono utilizzate le uova e poi l’ho veganizzata e personalizzata. Spero vi piacciano.

Ingredienti (per circa 35 biscotti)

300 gr di farina

100 gr di margarina vegan

100 gr di zucchero di canna

120 gr di noci

50 gr di mandorle (io ho usato mandorle tritate)

1 cucchiaio di estratto di mandorla

120-150 gr di uva passa

la scorza di un’arancia

1 cucchiaino di lievito vegan (cremor tartaro + bicarbonato)

80 ml di latte vegetale

optional: estratto di anice o liquore all’anice a piacere ( Io non l’ho usato perchè non mi piace l’anice)

per la glassa:

150 gr di zucchero a velo vegan (attenzione che non tutte le marche di zucchero a velo sono vegane, alcune contengono uovo)

1 cucchiaio e 1/2 di acqua bollente.

optional: succo di 1/2 limone (2 cucchiai circa)

zuccherini a piacere

Procedimento:

  1. Ammollate l’uvetta in acqua per 30 minuti
  2. Preriscaldate il forno a 200°C
  3. Setacciate la farina in una ciotola e aggiungete lo zucchero e la margarina. Impastate bene fino a che l’impasto risulterà sbricioloso. (1)
  4. Scolate l’uvetta e aggiungetela all’impasto. Aggiungete anche le noci, le mandorle, l’estratto di mandorle, l’estratto di mandorle, il lievito e la scorza di arancio. Impastate ancora.  (2)
  5. Versate l’acqua poco per volta continuando a impastare bene fino a che non otterrete un impasto omogeneo e compatto. (3)
  6. Dividete l’impasto in 4 parti e arrotolate ogni parte a formare un cilindro, su una superficie infarinata. (4)
  7. Pressate il cilindro con le mani fino a che non avrà lo spessore di 1 cm, dopo di che tagliatelo in tanti pezzi con un coltello. (5)
  8. Disponete i biscotti su una teglia rivestita di carta forno e infornate per 15 minuti (non preoccupatevi se i biscotti saranno ancora morbidi, si induriranno una volta freddi)
  9. Preparate la glassa: setacciate lo zucchero a velo in una ciotola e aggiungete il succo di limone e l’acqua bollente. Mescolate bene con una frusta fino a che non otterrete un composto omogeneo, liscio e un po’ colloso. (6)
  10. Intingete una faccia di ogni biscotto nella glassa e decoratela con gli zuccherini. Lasciate riposare fino a che la glassa non sarà indurita.
  11. Buon appetito!
1

1

2

2

3

3

4

4

5

5

6

6

100_7812bis

Advertisements

Vegan casadine 2.0

SAM_0462gt

Hello everyone!

Yesterday I posted the soya ricotta recipe. The first thing I did with it is prepare a new version of casadine (click here for the first version) because I wanted to improve the consistency of the filling that is too grained. So I thought that using a mix of cashews and ricotta I can obtain the right smooth and creamy consistency and so it was.

Ingredients:

for the filling:

200 gr soya ricotta

100 gr cashews not toasted and not salted

80-100 gr raisin

70 gr cane sugar

1 orange zest

for the pastry :

250 gr  flour

50 gr vegan fat spread or 50 gr corn oil ( the consistency is better with fat spread)

about 80 ml water

a pinch of salt

Method:

  1. Soak the cashews in water one night and prepare the soya ricotta. Click here for the recipe.
  2. Put the cashews in a food processor with the sugar and blend well.
  3. Mix the cashew mixture with the ricotta and add the orange zest and raisin. Let it stand
  4. Prepare the pastry: put the flour in a bowl and add the salt and the vegan fat spread (or the oil). Knead a bit with your hands. Pour the water, little by little, until you have a smooth and consistent dough. Let it stand 30 minutes.
  5. Preheat the oven to 160°C
  6. Share the dough in four parts and roll out each parts on a surface dusted with flour until they are about 2 mm thick.
  7. Cut circles of dough with a glass . Put 1 tbsp of filling in the centre of each circle and start to pinch the dough on each cardinal point  then between the two pinches ( I put some photos in the previous post to explain better. Click here. You can seach “formaggelle” on youtube to see how to do that)
  8. Continue until consuming the dough and the filling
  9. Place the casadine on a baking tray covered with baking paper and bake for about 20 minutes or until golden brown
  10. Enjoy!

************************************************************

SAM_0464ty

Ciao a tutti!

Ieri ho scritto un post su come preparare la ricotta di soia fatta in casa. La prima cosa che ho provato con questa ricotta è stata quella di preparare una nuova versione delle casadine vegane (cliccate qui per vedere la versione precedente) perchè volevo ottenere una consistenza migliore del ripieno, essendo quello precedente troppo granuloso. Ho pensato che utilizzando sia la ricotta che gli anacardi avrei ottenuto una consistenza giusta, cremosa e liscia e così è stato. Con questa versione fregherete davvero tutti 😀

Ingredienti

per il ripieno:

200 gr di ricotta di soia

100 gr di anacardi non tostati e non salati

80-100 gr di uvetta

70 gr di zucchero di canna

la scorza di un’arancia

per la pasta:

250 gr di farina

50 gr di margarina vegan o di olio di mais (con la margarina la consistenza è perfetta e uguale all’originale con l’olio son buone lo stesso ma più croccanti)

1 pizzico di sale

circa 80 ml di acqua.

Procedimento:

  1. Mettete in ammollo gli anacardi per una notte e preparate la ricotta. Cliccate qui per la ricetta.
  2. Frullate gli anacardi e lo zucchero con un robot da cucina
  3. Mescolate insieme il composto di anacardi e la ricotta e aggiungete l’uvetta e la scorza di arancio. Lasciate riposare.
  4. Preparate la base: mettete in una ciotola la farina con la margarina ( o l’olio ) e un pizzico di sale. Iniziate a mescolare e versate l’acqua poco per volta, fino a che non riuscite a incorporare tutta la farina in un panetto compatto e liscio. Lasciatelo riposare coperto con un telo mezzora.
  5. Preriscaldate il forno a 160°C
  6. Dividete il panetto in 4 parti. Stendete ciascuna parte su una superficie infarinata fino ad avvere uno spessore di 2 mm circa. Con un bicchiere tagliate dei cerchi.
  7. Mettete un cucchiaio di impasto al centro di ogni cerchio e pizzicate nei 4 punti cardinali  e poi in mezzo ad essi. ( Ho messo delle foto nella ricetta precedente, cliccate qui per vederle, ma potete cercare dei video su youtube per vedere come fare.)
  8. Continuate fino a che non finirete base e ripieno
  9. Posizionate le casadine appena fatte su una teglia ricoperta di carta forno e infornate circa 20 minuti o fino a che non saranno dorate.
  10. Buon appetito!

SAM_0461

Vegan Culurgiones

100_7241

Hello everyone!

Today’s recipe is from Sardinia, like me.

I want to thanks my friend Daniela because I had a recipe but I didn’t know how to close this beautiful pasta.

She shared this video that perfectly shows how to do it.

Ingredients

for the filling:

500 gr red potatoes

1/4 cup extra virgin olive oil previously flavoured with garlic (put a garlic clove in the oil the night before)

1 handful cashews

10 mint leaves

salt to taste (2 pinches)

black pepper to taste

nutmeg to taste

for the dough:

200 gr semolina

60 gr strong white flour

130 ml lukewarm water

1 tbsp extra virgin olive oil

salt to taste (1 pinch)

Method:

  1. Peel and boil the potatoes.
  2. Smash the potatoes in a bowl and add the oil (1)
  3. Chop the mint with the cashews in a food processor (2)and add the mixture into the bowl and blend well.
  4. Flavour with salt, black pepper and nutmeg.(3)
  5. Let it rest for at least 3 hours to make it tastier
  6. Put the flours in a bowl and add the oil and the water. Knead well with your hands until the dough is smooth and homogeneous.(4) Let it stand 30 minutes
  7. Roll out the dough 2 mm thick on a dusted surface and cut it in circles with a glass or a cutter
  8. Now put 1 tbsp of filling in the centre, fold the circle in half (not close it) and press the filling with a finger. Now look the video to see how to close it. (This is not Daniela’s video, there is an error on its link 😦 . I hope you can understand and I promise to record a video to explain how to close next time I’ll make them)
  9. Boil them in salted water for 2-3 minutes.
  10. Season as you prefer.
  11. Enjoy!


***************************************************************

100_7240

Ciao a tutti!

La ricetta di oggi viene dalla Sardegna, come me.

Innanzitutto voglio ringraziare la mia amica Daniela perchè io avevo già la ricetta per prepararli ma non sapevo come chiuderli e lei mi ha mostrato un video dove si vede perfettamente come fare (purtroppo non è il video che ho messo io perchè il link è diventato obsoleto 😦 .Spero si capisca ugualmente altrimenti farò io stessa un video tutorial la prossima volta che li faccio) Place the culurgiones on a dusted surface.

Ingredienti

per il ripieno:

500 gr patate rosse

1/2 bicchiere di olio evo insaporito all’aglio (mettete uno spicchio d’aglio nell’olio la notte prima)

1 pugno di anacardi

10 foglie di menta

sale q.b. (2 pizzichi)

pepe nero q.b.

noce moscata q.b.

Per la pasta:

200 gr semola di grano duro

60 gr farina di grano duro (o 0 o 00)

130 ml acqua tiepida

1 cucchiaio di olio evo

sale q.b. (1 pizzico)

Procedimento:

  1. Pelate e bollite le patate.
  2. Schiacciatele dentro una ciotola e aggiungete l’olio all’aglio. (1)
  3. Tritate la menta e gli anacardi con un robot da cucina (2) e aggiungeteli agli altri ingredienti. Mescolate bene.
  4. Insaporite con sale, pepe e noce moscata.(3)
  5. Lasciate riposare almeno 3 ore per far insaporire bene.
  6. Mettete le farine e il cucchiaio di olio in una ciotola, aggiungete l’acqua e impastate bene con le mani fino a che non otterrette un panetto liscio e omogeneo. (4) Lasciate riposare 30 minuti.
  7. Su una superficie infarinata stendete il panetto fino ad avere uno spessore di 2 mm circa. Tagliatelo in cerchi con un bicchiere o con una formina.
  8. Ora mettete un cucchiaio di ripieno al centro e ripiegate il cerchio a metà (non chiudetelo), pressate il ripieno con un dito e ripiegate come mostrato nel video che ho messo sopra. Adagiateli su un vassoio infarinato.
  9. Bolliteli in acqua salata per 2-3 minuti
  10. Conditeli come preferite.
  11. Buon appetito!
1

1

2

2

3

3

4

4

100_7239

100_7245

Vegan doughnuts – Fatti fritti vegan

100_7119

Hello everyone!

Today I want to share with you this delicious recipe.

They are Sardinian fried doughnuts and we call they “Fatti fritti”. I veganized this recipe.  I hope you like it!

Ingredients:

260 gr strong white flour

60 gr cane sugar + sugar for covering

25 gr corn oil

1 lemon and 1 orange zest

1 orange juice

130 ml water or no dairy milk ( I used half water and half soya milk)

4 gr dried brewer’s yeast or 13 gr fresh

1 tsp baking powder

vegetable frying oil as needed

100_7118

Method:

  1. Warm the milk and melt the brewer’s yeast
  2. Sift the flour in a big bowl and add the baking powder, the lemon and orange zest and the sugar.
  3. Pour the oil, the orange juice and the milk.
  4. Knead well with your hands until the dough is homogeneous.(1)
  5. Cover the bowl with a blanket and let it rise 1 hour.
  6. Dust a flat surface with flour and roll out the dough to 1 cm thickness
  7. Cut with a round glass and make a hole in the centre with a bottle cap (or with everything you want)(2)
  8. Let it rise again between two tablecloths for 1 hour (3)
  9. Heat abundant vegetable oil in a frying pan ( I used corn oil). When it is very hot fry the doughnuts. Turn doughnuts over as they rise to the surface. Fry doughnuts on each side until golden brown. Remove from hot oil and drain on some sheets of kitchen paper. Sprinkle them with cane sugar.
  10. Enjoy!

100_7115

*****************************************************

Ciao a tutti!

Oggi voglio condividere con voi questa deliziosa ricetta.

Sono delle ciambelle fritte Sarde che noi chiamiamo “Fatti Fritti”. Ho veganizzato questa ricetta . Spero vi piaccia!

Ingredienti:

260 gr di farina

60 gr di zucchero + altro per la copertura

4 gr di lievito di birra secco o 13 fresco

scorza di un limone e di un’arancia

succo di un’arancia

130 ml di latte vegetale ( Io ho fatto metà latte di soia e metà acqua)

1 cucchiaino di lievito vegan

olio vegetale per friggere q.b.

Procedimento:

  1. Scaldate il latte e sciogliete il lievito
  2. Setacciate la farina in una ciotola capiente, aggiungete il lievito vegan, la scorza di limone e di arancia.
  3. Versate l’olio, la spremuta di arancia e il latte.
  4. Impastate bene con le mani fino a che non avrete un impasto omogeneo.(1)
  5. Coprite la ciotola con una coperta e lasciate lievitare un’ora.
  6. Infarinate una superficie e stendete l’impasto dello spessore di 1cm.
  7. Tagliate le forme con un bicchiere e fate un foro al centro utilizzando un tappo di bottiglia (o quello che volete)(2)
  8. Lasciate lievitare le ciambelle per 1 altra ora tra disponendole tra due tovaglie.(3)
  9. Scaldate abbondante olio vegetale in una padella e quando sarà caldo friggete le ciambelle. Giratele quando saliranno in superficie. Fatele cuocere fino a che saranno dorate da entrambi i lati. Rimuovetele dall’olio e fatele sgocciolare su qualche foglio di carta assorbente. Spolveratele con dello zucchero di canna
  10. Buon appetito!
1

1

2

2

3

3

100_7106

Vegan casadine – “Formaggelle” vegan

100_6856

Hello everyone!

Today I’m very proud to introduce to you this recipe. They are a vegan version of a famous Sardinian dessert. I am Sardinian and I think that I can’t come back home this Summer because in the traditional version they are made with lard, eggs and cheese. Let’s see what I have put inside! I hope you like it! ( I tried a new better version. Click here to see it)

Ingredients:

for the pastry:

250 gr strong white flour

50 gr vegan fat spread ( I tried with oil but I didn’t obtain the same consistency) or 50 gr corn oil

about 1 tsp orange zest

about 80 ml water

1 pinch of salt

for the filling:

200 gr cashews unsalted and  not toasted

about 70 ml water

3 tbsp flour

80 gr raisin

60 gr cane sugar

1 orange zest or lemon zest (or both)

Method:

  1. Soak cashews in water one night
  2. Put the cashews in a food processor with water and sugar and blend them well.
  3. Put the mixture into a bowl and add the raisin and the orange zest. Mix well and let it stand in the fridge (1)
  4. Prepare the pastry: put the flour in a bowl and add the salt and the vegan fat spread (or the oil). Knead a bit with your hands and add the orange zest. Pour the water, little by little, until you have a smooth and consistent dough. Let it stand 30 minutes.(2)
  5. Preheat the oven to 160°C
  6. Share the dough in four parts and roll out each parts on a surface dusted with flour until they are about 2 mm thick.
  7. Cut circles of dough with a glass (3). Put 1 tbsp of filling in the centre (4) of each circle and start to pinch the dough on each cardinal point (5) then between the two pinches (6)( I’ll put some photos to explain better. You can seach “formaggelle” on youtube to see how to do that)
  8. Continue until consuming the dough and the filling
  9. Place the “cashewelles” on a baking tray covered with baking paper and bake for about 20 minutes or until golden brown
  10. Enjoy!

100_6855

***********************************************************************************

100_6854

Ciao a tutti!

Oggi voglio presentarvi una ricetta a cui tengo molto perchè non esiste la sua versione vegan online. Io non l’ho trovata per lo meno. Si tratta di dolci tipici sardi che nella loro ricetta originale contengono strutto, uova e formaggio o ricotta. Io le ho veganizzate e questo mi costerà la perdita della “cittadinanza” sarda credo. 😀 Come ho osato!  Scherzi a parte sono molto buone, ricordano tanto le ricottelle (la versione alla ricotta). Spero vi piacciano! ( ho provato una nuova versione migliorata. Cliccate qui per vederla)

Ingredienti:

per la base:

250 gr farina di grano duro

50 gr margarina vegan ( ho provato con olio ma non ho ottenuto la stessa consistenza) o 50 gr di olio di mais

circa 1 cucchiaino di scorza di arancia

circa 80 ml di acqua

1 pizzico di sale

per il ripieno:

200 gr di anacardi non tostati e non salati

circa 70 ml di acqua

3 cucchiai di farina

80 gr di uvetta

60 gr zucchero di canna

scorza di un’arancia o limone (anche metà e metà)

Procedimento:

  1. Mettete gli anacardi in ammollo in acqua per una notte.
  2. Frullate gli anacardi in un robot da cucina insieme all’acqua, e allo zucchero.
  3. Versate l’impasto in una ciotola e aggiungete scorza di arancio e uvetta. Mescolate bene e mettete l’impasto in frigo. (1)
  4. Preparate la base: mettete in una ciotola la farina con la margarina (o l’olio), la scorza di arancia e un pizzico di sale. Iniziate a mescolare e versate l’acqua poco per volta, fino a che non riuscite a incorporare tutta la farina in un panetto compatto e liscio. Lasciatelo riposare coperto con un telo mezzora. (2)
  5. Preriscaldate il forno a 160°C
  6. Dividete il panetto in 4 parti. Stendete ciascuna parte su una superficie infarinata fino ad avvere uno spessore di 2 mm circa. Con un bicchiere tagliate dei cerchi. (3)
  7. Mettete un cucchiaio di impasto al centro di ogni cerchio(4) e pizzicate nei 4 punti cardinali (5) e poi in mezzo ad essi. (6) Metterò delle foto ma potete cercare dei video su youtube per vedere come fare.
  8. Continuate fino a che non finirete base e ripieno
  9. Posizionate le anacardelle appena fatte su una teglia ricoperta di carta forno e infornate circa 20 minuti o fino a che non saranno dorate.
  10. Buon appetito!
1

1

2

2

3

3

4

4

4

5

6

6

100_6859

100_6861

casadine with oil

casadine with oil / casadine all’olio

Thanks to Claudia for this picture! Grazie a Claudia per questa foto. Meravigliosa ahahahah

Thanks to Claudia for this picture!
Grazie a Claudia per questa foto.
Meravigliosa ahahahah

Sea and mountains fregola – Fregola mare e monti

100_6541

Hello everyone! Today I want to share with you this delicious recipe.

I used fregola that is a type of pasta from Sardinia, my island, (click here to know more about) but you can use also brown rice. I hope you like it!

Ingredients:

300 gr fregola or brown rice

6 portobello mushrooms

4-5 asparagus

1 tbsp dried porcini mushrooms

2 garlic cloves

2 tbsp extra virgin olive oil

1 tsp dried wakame seaweed

salt to taste

black pepper to taste.

a sprig of parsley

Method:

  1. Rehydrate porcini mushrooms in hot water and wakame in cool water.
  2. Heat the oil in a frying and add the garlic. Let it golden brown.
  3. Add the sliced portobello mushrooms and asparagus. Flavour with salt and sautè 3 minutes.
  4. Drip porcini and wakame and add them into the pan..
  5. Let it cook on medium heat until the mushrooms and the asparagus are cooked, stirring sometimes, then turn off the heat.
  6. Boil the fregola (or the rice) in salted water then drip it leaving aside some cooking water.
  7. Add fregola and cooking water into the pan, turn on the heat and stir well. Sautè 3 minutes.
  8. Season with a sprinkle of chopped parsley and a pinch of black pepper.
  9. Enjoy!

*************************************************************

Ciao a tutti!

Oggi voglio condividere con voi questa deliziosa ricetta.

Io ho utilizzato la fregola, un tipo di pasta tipico della Sardegna, la mia regione ( cliccate qui per saperne di più) ma voi potete sostituirla con del riso integrale. Spero vi piaccia!

Ingredienti:

300 gr di fregola (o riso integrale)

6 funghi portobello

4-5 asparagi

1 cucchiaio di porcini secchi

1 cucchiaino di alghe wakame disidratate

2 spicchi d’aglio

2 cucchiai di olio evo

1 ciuffo di prezzemolo

sale q.b.

pepe nero q.b.

Procedimento:

  1. Reidratate i porcini in acqua bollente e le wakame in acqua fredda.
  2. Scaldate l’olio in una padella, aggiungete l’aglio e fatelo dorate
  3. Aggiungete anche i funghi portobello e gli asparagi affettati. Insaporite con sale e fate saltare in padella 3 minuti
  4. Scolate i porcini e le wakame e aggiungeteli nella padella.
  5. Lasciate cuocere a fiamma media, mescolando di tanto in tanto, fino a che funghi e asparagi non saranno cotti. Dopo di che spegnete la fiamma.
  6. Fate bollire la fregola (o il riso ) in acqua salata. Dopo scolatela lasciando da parte un po’ di acqua di cottura.
  7. Aggiungete fregola e acqua in padella, riaccendete il fuoco e fate saltare 3 minuti.
  8. Insaporite con una spolverata di prezzemolo tritato e un pizzico di pepe nero
  9. Buon appetito!

100_6545